Perché è importante avere consapevolezza di sé

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su print

In questi mesi la maggior parte degli studi ha analizzato gli effetti del lockdown e della situazione generata dal Covid-19. Gli effetti più evidenti riguardano la dimensione psicologica e sono l’aumento dell’ansia e dello stress, i problemi legati al sonno, la paura del contagio e di perdere l’equilibrio mentale, disturbi da stress post-traumatico e depressione.

Questa fase ha fatto emergere l’importanza della consapevolezza: comprendere cosa ci fa stare bene, che cosa condiziona il nostro sentire e il nostro agire e come determinare un cambiamento nella propria routine.

Gunaratana nel suo libro “La pratica della Consapevolezza in parole semplici” ci invita a riflettere su quali atteggiamenti possono accompagnarci verso la consapevolezza di chi siamo e di conoscerli come una serie di regole da applicare.

  1. Non aspettatevi niente. Semplicemente sedetevi e guardate quello che succede.
  2. Non sforzatevi. Non forzate alcuna cosa, non fate sforzi esagerati.
  3. Non siate precipitosi. Non c’è fretta, prendetevi tutto il tempo necessario.
  4. Non attaccatevi a niente e non rifiutate niente.
  5. Lasciate andare. Imparate a fluire con tutti i cambiamenti che sorgono.
  6. Accettate tutto ciò che sorge. Accettate le vostre emozioni, anche quelle che speravate di non avere.
  7. Siate delicati con voi stessi. Siate gentili con voi stessi.
  8. Investigate su voi stessi. Interrogatevi su tutto, non date nulla per scontato.
  9. Considerate tutti i problemi come sfide. Guardate le negatività che sorgono come occasioni per imparare e per crescere.
  10. Non Ponderate, Non c’è bisogno che immaginiate le cose. Il pensiero discorsivo non vi libererà dalla trappola.

Conoscere e avere in mente queste “regole” aiuta ad agire consapevolmente e cambiare i propri comportamenti rendendoci protagonisti e presenti a noi stessi.

L’importanza della consapevolezza come strumento, come capacità di equilibrio nel giudizio verso, innanzitutto, se stessi. Avere una percezione distorta di se stessi ci autodetermina una visione errata anche delle proprie capacità, del proprio valore anche professionale.

Ti potrebbe interessare anche...

Idee

Il metodo Kaizen

Il metodo Kaizen Il termine giapponese Kaizen è costituito da due ideogrammi, kai (改) e zen (善) che insieme significano “miglioramento, cambiare in meglio” e